Bridging in crypto

Cosa Bisogna Sapere sul Crypto Bridging?

Reading time

La creazione di criptovalute e di economie decentralizzate ha facilitato l’innovazione di vari strumenti e programmi che scalano l’utilizzabilità di queste tecnologie e ne espandono i casi d’uso.

I trasferimenti di denaro crittografico si basano sulla blockchain come spina dorsale della decentralizzazione e delle transazioni peer-to-peer, tenendo traccia delle attività sulla rete condivisa.

La blockchain di Bitcoin è il primo libro mastro decentralizzato che registra le transazioni di BTC. Tuttavia, la crescita massiccia della DeFi e del Web 3.0 ha visto la nascita di più blockchain e reti. Queste piattaforme comunicano tra loro utilizzando uno strumento di bridging crittografico.

In poche parole, i ponti crittografici servono come terreno comune tra diversi ecosistemi blockchain. Vediamo nel dettaglio cos’è il bridging in cripto e perché è importante.

Punti Chiave

  1. I ponti crittografici sono strumenti che collegano due diverse blockchain.
  2. I bridge vengono utilizzati perché le blockchain utilizzano protocolli, regolamenti e regole di crittografia diversi, rendendo impossibile l’interazione senza un intermediario.
  3. I bridge in crittografia sono utilizzati per scambiare valute, inviare beni digitali o partecipare a pool di liquidità o ad altre dApp.
  4. I bridge blockchain si distinguono dagli scambi perché comportano un minor numero di passaggi e consentono agli utenti di interagire direttamente senza dover ricorrere a piattaforme e portafogli centralizzati.

Comprendere i Crypto Bridge

La finanza decentralizzata è costituita da ecosistemi blockchain, reti, applicazioni, piattaforme di scambio e altro ancora. Questi strumenti interagiscono tra loro per servire diversi scopi, come il trasferimento di denaro, l’acquisto di beni e servizi, lo sviluppo di programmi, il software operativo, ecc.

Ogni blockchain, tuttavia, è scritta in un linguaggio di codifica diverso e segue un approccio distinto. Ad esempio, Ethereum utilizza un protocollo di consenso avanzato che consente la creazione di più monete, gettoni, applicazioni, giochi e piattaforme.

D’altra parte, la blockchain di Bitcoin è utilizzata principalmente per memorizzare e avviare transazioni in BTC in un ambiente cloud sicuro, garantito da una sofisticata crittografia e da un’infrastruttura a chiave pubblica che rendono sicuri i trasferimenti.

Queste blockchain devono comunicare tra loro e con altre reti per facilitare i trasferimenti di monete digitali, interoperabilità delle applicazioni digitali e convalida delle transazioni. Tuttavia, poiché sono state create in modo diverso, possono incontrare difficoltà nel comprendersi a vicenda.

Ecco dove brillano i bridge crittografici, che fungono da intermediari tra catene distinte e forniscono un terreno comune che collega le differenze per servire l’utente finale.

Così, un bridge cross-chain espande l’utilità delle blockchain e contribuisce all’efficienza complessiva dell’economia decentralizzata.

crypto bridges

Come Funzionano i Bridge Blockchain?

I bridge crittografici facilitano lo scambio tra diverse monete e token registrati su reti diverse. Ad esempio, si vuole investire in qualche gioco crittografico sulla blockchain di Ethereum, ma si possiede solo Bitcoin.

Classicamente, si dovrebbe incassare il proprio patrimonio di BTC in denaro fiat e poi acquistare ETH con il denaro fiat guadagnato. Tuttavia, i bridge di criptovalute rendono questo processo più semplice, semplicemente scambiando i vostri BTC con l’equivalente di Bitcoin sulla rete ETH.

Facendo ciò, i bridge bloccano le proprie disponibilità di BTC e le scambiano con i BTC di Ethereum per mantenere l’equilibrio dell’offerta di Bitcoin.

how crypto bridges operate

Tipi di Bridge Crypto

I bridge nell’economia decentralizzata servono a scopi simili in modi diversi. A seconda del tipo di operazioni e di criptovalute coinvolte, si possono incontrare i seguenti strumenti.

types of crypto bridges

Bridge Centralizzati

I bridge centralizzati sono un modo comune per scambiare monete e token virtuali, come gli scambi di criptovalute, che permettono di scambiare criptovalute in semplici passi.

Queste entità operano attraverso diversi pool di criptovalute, bloccando le monete scambiate e fornendo quelle equivalenti nella rete con cui si interagisce. Ad esempio, bloccano i vostri BTC e vi danno i BTC di ETH. In questo modo, i BTC spesi vengono tenuti fuori dalla circolazione.

I bridge centralizzati richiedono un’elevata fiducia, e bisogna avere a che fare solo con piattaforme altamente affidabili in cui si cedono le proprie partecipazioni in criptovalute in cambio di altre monete senza acquistare effettivamente un prodotto.

Bridge Decentralizzati

I bridge decentralizzati richiedono meno fiducia (chiamati anche trustless bridge) perché non si ha a che fare con una particolare entità. Invece, si ha a che fare con un sistema di contratti Smart e protocolli avanzati che eseguono operazioni una volta soddisfatti determinati criteri.

Immaginiamo che stiate spendendo i vostri BTC in una dApp basata su Ethereum. I bridge decentralizzati bloccano il vostro denaro e rilasciano immediatamente i Bitcoin di ETH nel vostro wallet in una transazione senza soluzione di continuità che richiede meno interazione e, alla fine, meno fiducia.

Il rovescio della medaglia è che queste reti possono essere esposte a minacce alla sicurezza e a crypto hack che prendono di mira le transazioni e le reindirizzano nella loro direzione, prosciugando i wallet da milioni di dollari.

centralised and decentralised crypto bridges

Bridge Ibridi

I bridge ibridi incorporano caratteristiche dei bridge centralizzati e decentralizzati. Ad esempio, un bridge multi-catena può condurre le transazioni con il metodo centralizzato, ma utilizzare i contratti Smart per convalidare e trasmettere l’operazione sulla blockchain.

Bridge Federati

I bridge federati sono un gruppo di nodi fidati che convalidano le transazioni tra diverse blockchains. Ogni nodo di convalida è responsabile di una rete specifica, elaborando le operazioni sulla propria catena designata.

Queste entità sono selezionate in base a vari criteri e sono solitamente fidate tra le comunità di criptovalute, facilitando le transazioni senza intoppi tra le diverse catene.

Bridge di Livello 2

Layer 2 è un tipo di rete che viene creata sulla mainnet per scaricare alcune transazioni blockchain, facilitando transazioni ed elaborazioni più veloci. Questi bridge aiutano le reti layer 2 di altre catene a sostenere l’interoperabilità e la scalabilità della blockchain.

Bridge di Liquidità

Queste soluzioni collegano i possessori di criptovalute a vari pool di valute virtuali per scambiare monete e token attraverso fornitori di liquidità piuttosto che attraverso un bridge centralizzato o decentralizzato. Pertanto, richiedono meno fiducia e forniscono liquidità efficiente e soluzioni di swap.

Bridge di Interoperabilità

I bridge di interoperabilità supportano lo scambio di beni e creazioni digitali tra catene diverse. Questi bridge intercatena hanno avviato le operazioni per la creazione o la gestione delle dApp, consentendo alle piattaforme e alle applicazioni di operare su più di una blockchain.

A gennaio 2024, ci sono oltre 4.500 dApp solo sulla rete Ethereum, in crescita rispetto alle 3.000 app contate nell’ottobre 2023.

Fatti in Breve

Crypto Exchanges vs. Bridge

Gli exchange e i bridge possono sembrare simili, poiché entrambi facilitano lo scambio di criptovalute e asset digitali tra le piattaforme. Tuttavia, seguono un approccio diverso.

Immaginiamo che abbiate dei Bitcoin ma che vogliate partecipare a uno staking pool basato su Ethereum perché offre un considerevole APY%. Potete aderire a questa opportunità in due modi: attraverso un exchange o un crypto bridge.

Con un exchange: si vendono i propri BTC in denaro fiat, quindi si acquistano le monete ETH desiderate. In alternativa, è possibile scambiare i propri Bitcoin con Ethereum e inviare le monete ETH a un messaggio compatibile.

Con un bridge: potete partecipare direttamente alla campagna di staking perché il bridge scambierà le vostre monete originali con monete specifiche di Ethereum (Wrapped Ethereum, WETH) per essere compatibili con la rete.

Qual è la differenza tra queste due operazioni? Discutiamone dal punto di vista del trilemma della catena di blocchi.

  • Scalabilità: l’utilizzo di un bridge comporta un minor numero di intermediari, rendendo la transazione più economica e molto più veloce rispetto all’approccio a più fasi dello scambio.
  • Sicurezza: Condurre operazioni su un exchange richiede un’elevata fiducia perché le operazioni sono condotte su un server, che può essere compromesso o essere associato alla volatilità del valore delle monete a causa del processo prolungato.
  • Decentralizzazione: le transazioni bridge sono più compatibili con l’essenza della DeFi, consentendo agli utenti di preservare la propria identità e di utilizzare ecosistemi decentralizzati per trasferire beni o monete.

L’importanza dei Bridge Crittografici

I bridge nelle criptovalute sono fondamentali per explorer più casi d’uso ed espandere l’utilità delle dApp e delle piattaforme DeFi su più reti blockchain. Ecco cosa rende importanti i bridge.

benefits of crypto bridges

Trasferimenti di Crittografia

I bridge sono molto preziosi per il trasferimento di criptovalute e token di diverse blockchain. Per esempio, se volete scambiare le vostre monete Ethereum con Binance’s BNB, il bridge vi aiuterà a depositare le vostre monete e a ricevere ETH equivalenti nella Smart Chain di Binance.

Questa utility è molto utile quando si tratta di scambiare o acquistare criptovalute senza dover effettuare transazioni multiple e pagare commissioni diverse. Inoltre, è più veloce poiché viene eseguita utilizzando un contratto Smart piuttosto che una piattaforma centralizzata o un scambio off/on-ramp.

Facilitazione delle dApps

Le applicazioni decentralizzate sono elementi fiorenti nell’ecosistema delle criptovalute, dove i creatori sviluppano giochi, strumenti, beni e altre utilità e li mettono a disposizione delle comunità digitali.

Tuttavia, una particolare dApp può essere costruita su una specifica blockchain. Pertanto, i bridge consentono di investire, spendere e interagire con l’applicazione utilizzando catene, monete e token diversi.

Liquidità delle Criptovalute

Oltre a collegare gli utenti ai bridge di liquidità per scambiare le loro valute, i crypto bridge aiutano le piattaforme a scalare le loro offerte e ad espandere la loro portata, consentendo agli utenti di acquistare e vendere tra diverse criptovalute. 

Quindi, aumenta il numero di transazioni e di monete disponibili sul mercato.

Burning Cryptos

I bridge utilizzano contratti Smart e seguono un sofisticato algoritmo per mantenere l’offerta di monete e token in equilibrio. 

Quindi, quando si fa ponte tra valute diverse, la criptovaluta depositata viene bloccata o bruciata, e vengono creati nuovi token bridge per mantenere il livello di circolazione ed evitare le fluttuazioni della volatilità.

Processo di Convalida

Il layer 2 e i bridge di interoperabilità vengono utilizzati per accelerare il processo di transazione e convalida, scaricando la mainnet della blockchain dall’enorme numero di operazioni in corso. In questo modo, i trasferimenti e le transazioni di criptovalute vengono elaborati e finalizzati in modo molto più rapido ed economico.

Inversione di Asset

Le piattaforme bridge di criptovalute supportano le operazioni inverse. Pertanto, se volete tornare alla vostra criptovaluta originale, queste catene incrociate vi restituiranno le monete che avete inizialmente depositato. 

In cambio, bruciano o bloccano i token appena creati specifici per la blockchain in contratti speciali e li tengono fuori dalla circolazione.

Il Processo di Bridge in Criptovalute

L’interazione con i crypto bridge è piuttosto semplice e, nella maggior parte dei casi, gli utenti non si accorgono di utilizzare un crypto bridge perché questo termine si riferisce a uno strumento di comunicazione tra due diverse reti blockchain. Tuttavia, ecco come si svolge il processo.

  1. Un utente invia monete coniate sulla blockchain A ma non compatibili con la blockchain B. 
  2. I contratti Smart della blockchain A elaborano l’operazione e collegano i bridge bloccando le attività depositate.
  3. Il bridge A comunica i dettagli della transazione relativi alla valuta e all’importo con il bridge B.
  4. Bridge B avvia nuove criptovalute equivalenti a quelle depositate nelle monete native sulla blockchain B.
bridging cryptocurrencies

Nota che le transazioni bridge operano in entrambi i sensi. Pertanto, se un operatore vuole interagire di nuovo usando le nuove monete, avvolte, inizia un processo a ritroso bloccando le nuove monete e rilasciando quelle originali.

Scegliere il Bridge Crittografico Giusto

Ci sono diverse piattaforme DeFi e catene incrociate che servono a scopi simili, collegando tra loro diverse reti blockchain. Tuttavia, trattare con i migliori crypto bridge garantisce la sicurezza dei vostri fondi e della vostra identità. Ecco come individuare un bridge DeFi affidabile.

  • Facilità d’Uso: le piattaforme centralizzate sono di solito più facili da usare perché sono semplici e promuovono la trasparenza e la facilità d’uso, in quanto servono una base di utenti più ampia.
  • Affidabilità: Trovare una piattaforma affidabile e degna di fiducia è fondamentale per garantire la sicurezza dei vostri fondi e la velocità delle transazioni. Questo è particolarmente necessario dal momento che le transazioni in criptovaluta sono immutabili e hanno una storia di hack e violazioni.
  • Supporto: Controllate le piattaforme, le dApp e le valute supportate e assicuratevi che offrano servizi che coprano le vostre esigenze, sia che vogliate partecipare a staking pool o semplicemente scambiare due criptovalute.
  • Tasse: Le piattaforme di bridge e di swap comportano varie commissioni, che dipendono fortemente dalla domanda, dalla valuta e dalle politiche della piattaforma. Pertanto, verificate la struttura dei prezzi e assicuratevi che non vi siano commissioni nascoste che possano diminuire il valore dei vostri beni digitali.
top crypto bridges

Le Sfide per la Sicurezza dei Bridge Crittografici

La sicurezza informatica è un tema caldo quando si parla di criptovalute e piattaforme decentralizzate. Pertanto, è importante considerare le sfide di sicurezza associate alle piattaforme e ai bridge DeFi.

Lo scambio di valute con i bridge decentralizzati è altamente rischioso perché comporta l’interazione anonima tra due utenti e, se una delle parti non agisce in buona fede, significa che si possono depositare i propri fondi senza ottenere nulla in cambio.

Inoltre, fate attenzione ai programmi di truffa di criptovalute che vi danno aspettative irrealistiche su un certo progetto o dApp, attirandovi ad utilizzare un certo bridge prima di tirare il tappeto e sparire con i vostri beni.

Conclusione

I bridge di criptovalute sono strumenti decentralizzati che avviano l’interazione tra due catene per facilitare le transazioni di criptovalute, gli swap, la scalabilità delle dApp e altro ancora.

Diverse piattaforme seguono approcci diversi nel modo in cui costruiscono un bridge blockchain, sia per fornire liquidità, supportare l’interoperabilità o accelerare il processo di convalida su più catene. Di conseguenza, gli utenti interagiscono con diversi bridge a seconda delle loro esigenze.

I bridge si distinguono dagli exchange di criptovalute per essere più veloci, più economici e più affidabili. Tuttavia, essendo uno strumento decentralizzato, i bridge comportano rischi per la sicurezza e richiedono un’attenta analisi prima di scegliere quello giusto.

Domande Frequenti

Come funziona il bridge in criptovalute?

Il bridge in cripto è il processo di connessione tra reti blockchain separate per facilitare le transazioni tra asset e valute coniate su catene diverse.

Quanto tempo richiede il bridge crypto?

Il processo dipende dal tempo di caricamento della rete, dalla congestione e dalla piattaforma utilizzata. In genere, il tempo di transazione va da pochi secondi a circa 10 minuti.

Qual è la differenza tra bridge e scambio?

Lo scambio richiede lo scambio di valute con denaro fiat come intermediario o lo scambio di criptovalute su una piattaforma centralizzata per conservare i fondi. I bridge, invece, consentono di interagire con diverse catene utilizzando direttamente la propria moneta.

Perché fare bridge con le criptovalute?

Il bridge delle criptovalute è un modo più veloce ed economico per trasferire denaro digitale, inviare attività digitali e investire in pool di liquidità o staking Web 3.0, indipendentemente dalla criptovaluta.

Articoli recenti

Getting Ready for The Highly Anticipated FMPS 2024
Bringing Our Payment Solutions To The Finance Magnates Pacific Summit
10.06.2024
Suiting Up For Crypto Discussions at The Massive Token 2049
Token 2049 Singapore is Around The Corner – Here Are Our Plans
10.06.2024
B2BinPay Suits Up for Money Expo India 2024!
B2BinPay is Good to Go at Money Expo India 2024! 
05.06.2024
Cloud Mining - The New Way to Earn Bitcoin Mining Rewards
B2BinPay v20 – Miglioramento delle Funzionalità con il TRX Staking e un Supporto più Ampio per la Blockchain